Zaccheo (Enac): “Una regia unica per il trasporto aereo merci in Italia”

Il Rapporto e Bilancio Sociale Enac sulle attività svolte dall’ente nel
corso del 2018 è stato presentato oggi, 11 giugno 2019, a istituzioni, operatori e stampa dal presidente Nicola Zaccheo e dal direttore generale Alessio Quaranta.

Come avviene dal 2007, la pubblicazione del Bilancio sociale consente all’Enac di dare conto, su base volontaria e in un’ottica di trasparenza, a istituzioni, cittadini e pubblici di riferimento, delle azioni realizzate nell’anno trascorso.

Durante il suo intervento Zaccheo, a proposito di trasporto aereo merci ha detto: “In questo panorama di grande fermento del settore, non si deve trascurare il trasporto cargo che sta vivendo anch’esso una fase di grande sviluppo. Seppur in ritardo rispetto a paesi come la Germania, che da molti anni hanno fatto del settore della logistica e del trasporto merci un asset strategico, negli ultimi anni anche in Italia si è registrata una rinnovata attenzione, non solo da parte dello Stato, ma anche di importanti soggetti privati”.

Più nel dettaglio ha affermato: “Stiamo assistendo a uno spostamento da ovest verso est del baricentro a livello mondiale, che investe appieno anche l’area italiana. Occorre perciò colmare i ritardi accumulati rispetto ai principali competitor internazionali, non solo in termini di pianificazione e di semplificazione normativa, ma anche di servizi da offrire a tutta la filiera degli attori coinvolti: dalle imprese ai corrieri e spedizionieri. Un ruolo fondamentale è giocato ancora una volta dall’integrazione modale con le altre reti, ingrediente in questo campo essenziale”.

Il passaggio dedicato al cargo aereo si è concludo sostenendo che “è probabilmente necessario avere una regia unica che si doti di programmi di lungo termine, con orizzonti temporali che consentano la sostenibilità degli investimenti”.

Leggi di più sul sito di Enac

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY