“Volumi delle spedizioni aeree in calo del 4% in Europa a fine marzo”

Quasi contemporaneamente alla pubblicazione dei (molto positivi) dati di Iata relativi all’andamento delle spedizioni aeree a febbraio, un report di World Acd relativo al mese di marzo pare smorzare un po’ gli entusiasmi di chi ora si attendeva una ripresa netta e senza passi falsi del settore.
La società – che basa le sue analisi sulle transazioni effettuate da spedizionieri in tutto il mondo (per ogni mercato si va da un massimo di 170 a un minimo di 20) – mostra infatti un andamento altalenante dei volumi nelle settimane numero 8, 9, 10, 11 e 12, che coprono cioè il periodo tra il 22 febbraio e il 28 marzo. In particolare nell’ultima (che coincide dunque con la fine di marzo) si sarebbe registrato il calo più significativo, pari al -3% in peso tassabile su quella precedente, mentre al contempo la stiva disponibile sarebbe cresciuta dell’1%. In particolare sarebbe più marcata la flessione dei traffici registrata in Europa (-4%), dove di contro si sarebbe però anche osservata una crescita della capacità del 2%.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY