Volga-Dnepr fa debuttare un B777F e aspetta il rientro degli An-124

Debutto operativo per il primo Boeing 777F della flotta di Volga-Dnepr. Il gruppo russo ha annunciato l’entrata in servizio del mezzo, che offre un payload di 106 tonnellate, per conto della sua controllata AirBridgeCargo, che lo impiegherà sulla rotta transiberiana.

In particolare il B777F, che va ad affiancarsi ai B747F di cui già disponeva ABC, ha effettuato il suo primo volo collegando Seoul con l’aeroporto moscovita di Domodedovo, trasportando materiale medico. Per il gruppo russo si tratta di un significativo incremento di capacità, che però non potrà compensare l’assenza nei cieli della sua flotta di An-124, lasciati a terra per accertamenti dopo che uno di questi aveva subito un incidente mentre atterrava nello scalo di Novosibirsk, in Siberia.
All’inizio di dicembre Konstantin Vekshin, responsabile commerciale della compagnia, si era mostrato piuttosto ottimista rispetto ai tempi del rientro in servizio degli aeromobili. Il manager sulle pagine di Loadstar aveva auspicato che le verifiche potessero iniziare già intorno al 12 dicembre e che una parte degli An-124 potesse ricominciare a volare già entro la fine dell’anno. Ad oggi non risultano aggiornamenti o riscontri rispetto a queste previsioni.

Nel frattempo, a cercare di riempire il ‘vuoto’ lasciato dagli An-124 è stata anche l’ucraina Antonov Airlines, riportando in attività commerciale un An-225, con payload di 250 tonnellate. Stando ancora a quel che riferisce Loadstar, il mezzo finora era stato impiegato per consegne umanitarie.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY