Tutto ok nella gara per l’handling al Marco Polo

La procedura che ha portato Save alla selezione di Aviation Services e GH Venezia come gestori dei servizi di handling in area airside dell’aeroporto San Marco di Venezia, lo scorso autunno, si è svolta correttamente.

Lo aveva già stabilito un mese fa il Tar del Veneto (qui la nota in cui Save esprimeva la propria soddisfazione), che ora però ha anche reso note le motivazioni della sentenza.

Nel bocciare i ricorsi presentati dai soggetti usciti perdenti dal procedimento (Ata Airports, Airport Handling ed Aviapartner Handling), il tribunale amministrativo – riferisce La Nuova Venezia – ha spiegato di ritenere del tutto legittimo che Save abbia selezionato gli operatori sulla base delle sole offerte tecniche. I ricorrenti sostenevano invece che il gruppo si fosse avvalso di criteri di valutazione “estranei all’oggetto della procedura” e “attinenti al profilo oggettivo dei concorrenti”, “stravolgendo dunque il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa”.

Rigettato dai giudici amministrativi anche il motivo di ricorso che contestava la scelta dei membri della commissione, in particolare quella del presidente in quanto interno a Save: secondo il Tar del Veneto la sua nomina non ha inciso infatti sulla libera determinazione della commissione.