Tutti i dettagli del nuovo volo Napoli – Malpensa – Colonia di Ups

Ha già debuttato in sordina nei giorni scorsi, ma è stato appena presentato ufficialmente il nuovo collegamento aereo di Ups che mette in relazione l’aeroporto di Napoli Capodichino con quello di Malpensa e infine con Colonia, dove l’express courier statunitense ha il suo hub europeo.
Dettagli e impostazione del servizio – pensato in particolare per favorire l’export delle piccole e medie imprese del Meridione – sono stati illustrati oggi dai vertici italiano ed europeo della società, rispettivamente Daniel Carrera e Karl Haberkorn, alla presenza di numerosi rappresentanti istituzionali e di un cliente dello stesso volo, la Sartoria Inglese di Ginosa, in provincia di Taranto.

Innanzitutto i dettagli: il servizio viene operato dal partner Cargo Air, che impiega un Boeing 737 200F da 9 posizioni, con payload di 20 tonnellate. Ad oggi il collegamento ha frequenza giornaliera, da lunedì a venerdì, ma dai rappresentanti aziendali è già emersa la disponibilità a potenziarlo in futuro.

Dal punto di vista di Ups, la nuova rotta rappresenta una decisa estensione del network italiano, che aggiunge così due scali finora non serviti, incrementando il numero da 5 a 7. La sua principale ‘chiave’ come accennato sopra è l’offerta di un servizio per le esportazioni delle aziende del Sud verso la Germania (tra le principali destinazioni delle piccole e medie imprese del Meridione) e da lì al resto del mondo via l’hub di Colonia.

A beneficiarne potranno essere pertanto soprattutto settori come quelli della tecnologia, del legno-arredo, trasporto, macchinari e soprattutto quello agroalimentare (le esportazioni di questo segmento dal Sud Italia sono cresciute del 7% nel 2020).

Relativamente alle tempistiche del lancio di questo nuovo collegamento, Haberkorn ha ricordato come il volo fosse allo studio già nel febbraio 2020 e, nonostante la pandemia, il piano per il suo sviluppo fosse stato già confermato nel maggio dello scorso anno, a conferma della fiducia riposta da Ups nelle potenzialità di sviluppo delle imprese del Sud.

Più nel dettaglio, secondo la società le aree maggiormente ‘impattate’ dal servizio saranno quelle di Campania, Basilicata e Puglia, che potranno godere di un miglioramento di circa un giorno nel transit time verso le destinazioni finali per circa “il 55% dei codici postali di Puglia e Basilicata” e per il 25% in media tra quelli delle tre regioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY