Tutta la filiera Dhl Express in sciopero il 25 maggio

E’ stato proclamato per il giorno 25 maggio 2020  uno sciopero nazionale di tutta la filiera Dhl Express, lavoratori diretti e indiretti, driver, magazzinieri. Lo riferisce una nota di Fit, Filt e Uilt Lombardia, nella quale si legge quanto segue:

“Lo sciopero è stato proclamato dopo l’incontro che si è tenuto il giorno 20 maggio con la direzione Dhl Express, durante il quale non sono state accolte le richieste delle organizzazioni sindacali.

CONTRO l’utilizzo eccessivo degli ammortizzatori sociali (CIGO/FIS/CIGD), fatto che ha causato forte stress, eccessivi carichi di lavoro, e che per i lavoratori indiretti ha pesato in termini di mancato reddito.

CONTRO il mancato riconoscimento delle compensazioni economiche per il personale dipendente per le giornate di CIGO effettuate, così come richiesto dalle Organizzazioni Sindacali.

CONTRO l’indisponibilità al riconoscimento di un premio di carattere economico per tutti coloro (driver, addetti al magazzino, personale operativo), che con il proprio impegno e il proprio sacrificio, mettendo a rischio la propria salute, non hanno mai smesso di operare nemmeno nelle fasi più critiche della pandemia permettendo il proseguimento senza interruzioni dell’attività.

CONTRO la difformità dei trattamenti economici dei driver e addetti al magazzino sul territorio nazionale in violazione degli accordi sindacali in essere.

CONTRO la mancata applicazione dei protocolli di sicurezza nei luoghi di lavoro, soprattutto per quanto concerne la costituzione e il coinvolgimento dei comitati aziendali.

CONTRO la decisione unilaterale dell’aziemda di far rientrare già dalla prossima settimana il personale del CS, attualmente in smart working senza effettuare le indispensabili verifiche finalizzate a evitare il rischio di contagio in un ambiente chiuso e promiscuo, senza produrre idonee certificazioni sulla salubrità dell’ambiente e senza verifica congiunta con i comitati di verifica e sicurezza.

CONTRO la mancanza di attenzione per coloro che, chiamati al rientro, presentino fragilità legate allo stato di salute o difficolta a conciliare tale rientro con l’accudimento dei figli minori o familiari anziani e disabili.

Perché riteniamo indispensabile che venga effettuato uno screening mediante test sierologici su tutte le lavoratrici ed i lavoratori della filiera per una reale mappatura del contagio e del rischio”.

I sindacati dei lavoratori su questi e su altri temi dicono di aver ripetutamente richiesto un reale e concreto segnale di cambiamento, senza però ottenere alcun riscontro positivo.

Sulla base di queste richieste è stato quindi proclamato uno sciopero nazionale dell’intera giornata per il giorno 25 maggio 2020 per tutta la filiera Dhl Express.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY