Tiene il cargo aereo interno all’Europa

Torna ad appesantirsi il declino del cargo aereo a livello globale nel mese di giugno. Dopo un aprile chiuso con un calo del 5,6% (sullo stesso mese dell’anno precedente, in termini di freight tonne kilometers), e un maggio a -3,4%, il mese di giugno è stato infatti archiviato a livello globale con un -4,8%, diventando così l’ottavo consecutivo a segno meno secondo le rilevazioni di IATA per il traffico merci.

Una tendenza generalizzata e comune in tutte le aree del mondo, fatta eccezione per l’Africa, e che l’associazione riconduce alla situazione di incertezza causata dallo scontro Cina – Usa: “Nessuno vince, nelle guerre commerciali” ha commentato l’ammninstratore delegato e direttore generale di IATA, Alexandre de Juniac.
Leggermente meglio della media globale la performance dell’Europa. Nonostante un aumento della capacità del 2,8%, complessivamente il traffico del Vecchio Continente cala leggermente meno, ovvero del 3,6%.

In particolare il mercato interno all’area resta “forte”: da solo cresce infatti del 3,8%, e minimizza così a livello continentale gli effetti della debolezza delle esportazioni tedesche.

Leggi di più nel report di IATA.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY