Swissport non esclude di ampliare le attività cargo per Ita a Fiumicino

Attualmente Swissport gestisce per Ita Airways a Fiumicino il trasporto delle merci “dai magazzini agli aeromobili”, ma non ha “ancora” operazioni cargo nello scalo né “finora” ha nello stesso un proprio magazzino. Lo hanno dichiarato i vertici dell’operatore svizzero – il Presidente e Ad Warwick Brady e il Vicepresidente senior e Direttore generale per Svizzera, Italia e Francia, Bruno Stefani – nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a cinque giorni dal suo ingresso nel mercato italiano, avvenuto a seguito del raggiungimento dell’accordo con le sigle sindacali per il passaggio delle attività di handling ex Alitalia.

Molte le parole di apprezzamento avute dai rappresentanti della società per l’aeroporto romano, descritto come “una gemma” e un “hub europeo per gli affari e il turismo”. Swissport tramite i suoi rappresentanti inoltre voluto sottolineare la grande esperienza maturata finora proprio nella gestione di hub, contesti più competitivi e sfidanti rispetto agli aeroporti standard perché richiedono massima efficienza e operazioni ‘cronometrate’. In particolare in ambito cargo (segmento che genera circa il 20% del fatturato della società a livello globale, in forte crescita con 5,1 milioni di tonnellate gestite nel 2021) Swissport ha in gestione i 5 nodi di United Airlines negli Stati Uniti.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per presentare il team dedicato alla Penisola della società. Oltre a Stefani questo conta anche su Marina Bottelli (direttore generale per l’Italia), Nadia Kaddouri (responsabile strategia e sostenibilità nonché capo del personale), Romina Chirichilli (responsabile risorse umane) e Marco Boetschi (direttore generale Swissport Zurigo).

“Assistere il vettore principale a Fiumicino ci pone in una posizione di leadership del mercato locale e consolida la posizione di Swissport quale partner di riferimento per le operazioni complesse di hub e grandi basi, a livello globale” ha aggiunto Brady. La società, che ha partecipato a entrambi i lotti di gara per le attività di Ground Handling di Alitalia, relativi cioè a Fiumicino e Linate, riguardo quest’ultimo ha precisato: “Per l’aeroporto di Milano Linate c’è stata invece una fase di rilancio per Swissport e Airport Handling. Questa fase si è conclusa positivamente per Swissport che ha presentato la migliore offerta. Ora si segue una procedura che prevede la riunione di un comitato e successivamente l’aggiudicazione da parte del Ministro competente che speriamo avvenga in tempi brevi per consentire lo start up dopo l’estate”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY