Swissport di nuovo verso la cessione

HNA sta di nuovo provando a cedere Swissport, società svizzera tra le più importanti al mondo nel settore dei servizi aeroportuali, che aveva rilevato nel 2016 da Pai Partners per circa 2,8 miliardi di dollari.

Lo scrive l’agenzia di stampa Reuters, secondo la quale il gruppo cinese – conglomerato attivo non solo nell’aviazione (con la compagnia Grand China Air) ma anche nei servizi immobiliari, finanziari, nel turismo e nella logistica, – avrebbe deciso di riesumare il piano di dismissione già accarezzato in passato  e avrebbe a questo scopo già raccolto l’interesse di diversi fondi di investimento, tra cui quello degli statunitensi Cerberus, Apollo Global Management, Bain Capital e Centerbridge Partners e quello del canadese Brookfield.
HNA, scrive ancora Reuters, vorrebbe spuntare dalla vendita un corrispettivo di almeno 2,3 miliardi di dollari, ma le offerte ricevute sarebbero al momento al di sotto del target, ovvero tra i 2 e i 2,1 miliardi (quest’ultimo è stato il prezzo proposto da Apollo). A far propendere HNA per la cessione di Swissport sarebbero problemi di liquidità, emersi in particolare dopo due importanti investimenti compiuti dal gruppo, ovvero quello nella catena di alberghi Hilton Worldwide Holdings (di cui ha rilevato il 25%) e quello in Deutsche Bank, di cui è diventato nel 2017 il maggior azionista.

Leggi la notizia sul sito di Reuters

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY