Sprint del cargo aereo negli aeroporti italiani ad agosto (+6,1% sul 2019)

Forte recupero delle spedizioni degli aeroporti italiani nel mese di agosto. Nel periodo, secondo le rilevazioni di Assaeroporti, gli scali tricolore hanno gestito 80.933,6 tonnellate di merce, un dato che mostra una crescita del 6,1% sulle movimentazioni registrate nello stesso periodo nel 2019 e che quindi ne riporta in positivo (nel confronto con l’era pre-Covid) le performance dopo alcuni mesi di calo.
Nel dettaglio, agosto è stato chiuso con risultati a segno più (sempre in relazione al 2019) da Malpensa (55.410,2 tonnellate, + 45,2%), Bologna (3.510,2 tonnellate, +22,6%) e Brescia (2.869 tonnellate, +18,7%), mentre tra gli aeroporti maggiori restano profondamente in rosso Fiumicino (8.773,1 tonnellate, -43,8%) e Venezia (3.236,3 tonnellate, -32,4%).

Le buone performance agostane fanno anche sì che, guardando al risultato progressivo del 2021, gli scali italiani riescano ad accorciare la distanza rispetto ai risultati dell’era pre-pandemica. Nel complesso le movimentazioni del periodo gennaio-agosto 2021 raggiungono infatti le 700.191,4 tonnellate, il 34,8% in più rispetto al 2020 ma anche ‘solo’ l’1,8% in meno rispetto alle 713.357,8 toccate nell’agosto del 2019. Da ricordare che a luglio il divario era del 2,8%.

Tra gli scali principali, fanno meglio che nel 2019, prevedibilmente, Malpensa (482.449,64 tonnellate, +34,3%) e Brescia (25.210 tonnellate, +49,6%), mentre Bologna si avvicina al pieno recupero (32.578,3 tonnellate, -2,8%). Decisamente negative, nel confronto con l’epoca pre-pandemica, invece le performance di Fiumicino (65.402,4 tonnellate, – 48%) e Venezia (27.031,3 tonnellate, -36%).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY