Sede romana rinnovata e un nuovo statuto per Confetra

L’ultima assemblea privata di Confetra che si è appena tenuta a Roma ha visto importanti novità fra cui, in particolare, un nuovo Statuto che prevede il rilancio delle organizzazioni regionali, la costituzione del Coordinamento Mezzogiorno, la previsione delle ‘quote rosa’ per la composizione degli organismi e infine un deciso rafforzamento dei poteri della giunta in termini di indirizzo politico e governance interna.

“Si tratta di modifiche necessarie per adeguare le regole dello stare insieme a una realtà che, nella sostanza, è già molto cresciuta negli ultimi anni” ha dichiarato il presidente della confederazione Nereo Marcucci. “Con l’ultima adesione, quella di Fercargo, abbiamo ormai la completa rappresentanza del cargo ferroviario: le imprese ferroviarie si aggiungono a carristi e officine (Assofer). Completa rappresentanza anche per il cargo aereo (Anama e Assohandlers), per il terminalismo portuale (Assiterminal, Assologistica, Antep), per i courier e i magazzini (Fedit), per l’industria degli spedizionieri (Fedespedi), per gli interporti (Uir), per i servizi doganali (Anasped e Assocad), per gli agenti marittimi (Federagenti) e per i fumigatori (Ifa).Vogliamo ulteriormente crescere nel gommato, a fianco dell’ottimo lavoro già svolto da TrasportoUnito, Aite e Associazione dei Traslocatori. Confetra è la Confederazione italiana del trasporto merce e della logistica: di nome e di fatto, per dimensione e multisettorialità”.

Il progetto di riforma è stato approvato all’unanimità dei presenti: 18 Federazioni di settore nazionali su 18 e 27 associazioni territoriali su 31. Subito dopo, è stata inaugurata la nuova sede: la storica sede di Via Panama ha raddoppiato gli spazi ed è stata attrezzata con sale conferenze, auditorium, business room e uffici a disposizione degli associati. Il nome del progetto CasaLog e mira a diventare una unica grande sede con servizi accessori per tutte le Federazioni e le associazioni aderenti.

In occasione dell’Assemblea, si è fatto anche il punto delle attività: sono state presentate le partnership di studio e ricerca sottoscritte negli ultimi tre mesi con Sipotra, SRM e Università Federico II di Napoli, l’Osservatorio sulla BRI (che coinvolge tra gli altri ITF OCSE, i presidenti AdSP di Genova Trieste e Venezia, il Ministero degli Esteri, Ice, RAM, Propeller), il nuovo Ufficio di consulenza strategica su strumenti finanziari europei e incentivi, nato dalla collaborazione con K Finance ed Ernest&Young. L’assemblea Pubblica di Confetra è fissata per il prossimo 17 ottobre a Roma.