Sale la domanda di personale specializzato nella logistica

In Italia il settore dei trasporti e della logistica è uno di quelli che nei primi sei mesi del 2017 ha richiesto in Italia il maggior numero di risorse professionali. Lo rivela l’Ufficio studi di Future Manager Recruitment precisando che è stato riscontrato un significativo aumento di richieste di giovani laureati in particolare da aziende che si occupano di tutte le attività organizzative e gestionali riguardanti il trasporto merci.

Secondo quanto spiegato da Manuela Bellani, Client Manager di Future Manager,  i forti investimenti avvenuti negli ultimi anni a livello di IT, la forte spinta a processi di LPO (Logistic Process Outsourcing), una sempre maggiore concentrazione sulle attività core e di fatto una necessità sempre maggiore di cost saving, hanno portato in evidenza partnership sempre più strutturate con aziende che nel settore dei trasporti rappresentano una certezza. “Alcuni operatori – spiega infatti Bellani – sono andati delineando al proprio interno divisioni specialistiche dedicate al cliente: aree di stoccaggio materiali speciali (pericolosi per la sicurezza, ad esempio materiali chimici, o delicati nella loro conservazione, vedi aree a temperatura controllata, ecc.); aree dedicate all’erogazione di servizi annessi alla logistica (billing, customer care, ecc.), al punto di trasformare radicalmente questa attività”.

I profili maggiormente richiesti da queste aziende sono di diversi tipi: dai giovani ingegneri gestionali interessati ad approfondire la Supply Chain dal punto di vista della pianificazione e ingegnerizzazione dei processi di movimentazione delle merci; ai Business Analyst con qualche anno di esperienza sulle spalle, a supporto nelle attività di pianificazione e controllo ex ante ed ex post operativo e strategico.

Leggi di più su The Graduates Chronicle