Record storico per le spedizioni aeree globali a marzo

Marzo da incorniciare quello del 2021 per le spedizioni aeree globale. Il mese, secondo le rilevazioni di Iata, si è chiuso infatti con volumi che hanno toccato il record storico da che le analisi sono state avviate, nel 1990. In particolare i traffici sono stati superiori del 4,4% a quelli del marzo 2019 e dello 0,4% a quelli del febbraio 2021.

Il settore è migliorato anche sul fronte della capacità, che in termini di Actk (available cargo tonne-kilometers) risulta cresciuta del 5,6% rispetto al mese immediatamente precedente, pur restando ancora dell’11,7% al di sotto di quella registrata nel marzo 2019. In particolare l’associazione evidenzia che nel mese la stiva offerta da aerei freighter risulta del 20,6% superiore a quella del marzo 2019, mentre la capacità belly permane a livelli molto più bassi, pari al -38,4%. Anche in questa occasione Iata ha espresso ottimismo per il futuro: sia perché gli scambi commerciali a livello globali risultano in crescita (+0,3% a febbraio), sia per il valore positivo del Purchasing Managers’ Index (53,4 in marzo) sia per via dei tempi in aumento dal trasporto marittimo per i beni manufatti, andamento che secondo l’associazione solitamente prelude a un incremento di domanda di trasporto aereo.

Positive questa volta anche le performance europee: i vettori hanno registrato un aumento della domanda dello 0,7% (sul marzo 2019), grazie all’aumento dell’export e al miglioramento delle condizioni operative, mentre la capacità resta inferiore del 17% a quella del marzo 2019.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY