Perplessità di Assolombarda per l’esclusione del trasporto aereo dal Pnrr

Il presidente di Assolombarda, Alessandro Spada, ha espresso “molte perplessità sulla scelta di non prevedere risorse nell’ambito del Pnrr per lo sviluppo degli aeroporti”.

Secondo il presidente della Associazione territoriale lombarda di Confindustria, che è intervenuto a un convegno su ‘La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica’ “il settore cargo aereo è strategico per la ripartenza dei nostri territori ed è stato decisivo durante la pandemia grazie alla sua capacità di adattamento e di resilienza”.

“Le necessità di ripensare le suppply chain internazionali – ha proseguito – non possono prescindere da un fattore fondamentle come Malpensa”. Lo scalo è un “punto di accesso e di snodo fondamentale per il mercato globale” ed è necessario “valorizzarlo adeguatamente al fine di consolidarlo come hub europeo rilevante”. Malpensa, è inoltre “cruciale in questa difficile congiuntura economica caratterizzata dal conflitto ucraino – spiega Spada – che ci sollecita ad avviare una profonda revisione delle catene globali del valore e delle dinamiche di scambio internazionali, mettendo ancora più al centro il trasporto aereo”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY