Per la flotta Amazon Air altri Boeing 767-300 in arrivo da Delta e WestJet (AGGIORNATO)

La flotta di Amazon Air crescerà ancora con l’ingresso di undici ‘nuovi’ Boeing 767-300.
Dopo le indiscrezioni pubblicate da diverse testate, il gruppo di Jeff Bezos ha confermato di essersi accordato con Delta per rilevare sette mezzi di questo tipo e con WestJet per riceverne altri quattro.
Questi ultimi si uniranno alla flotta di Amazon Air già nel 2021, mentre i mezzi di Delta seguiranno nel 2022.
“Avere un mix di aeromobili a noleggio e di proprietà nella nostra flotta in crescita ci consente di gestire meglio le nostre operazioni, il che a sua volta ci aiuta a tenere il passo nel mantenere le promesse dei nostri clienti” ha commentato Sarah Rhoads, Vice President di Amazon Global Air.
Nei mesi scorsi la compagnia aerea del marketplace statunitense aveva rilevato un primo mezzo di questo tipo, che era così diventato il suo primo aereo di proprietà, registrandolo a suo nome, presso la FAA, ovvero la Federal Aviation Administration degli Usa.
Anche questa nuova mossa di Amazon viene vista come funzionale all’incremento del network del gruppo, in particolare negli Usa, dove già quest’anno il gruppo inaugurerà il suo nuovo hub da 300 ettari di Cincinnati, in grado di gestire 200 voli al giorno.
Secondo uno studio pubblicato nel maggio dello scorso anno, è “probabile” che la flotta di Amazon arrivi a 200 unità da qui a 8 anni, e che anzi questa sia un’ipotesi prudenziale considerando che l’ambizione della società è quella di dotarsi di un network dalla portata globale.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY