Per Ita Spa a Malpensa solo il cargo (con un partner) e un volo con New York

Fabio Lazzerini

A pochi giorni dal debutto ufficiale, con incertezze ancora su alcuni punti (in primis il brand che sarà utilizzato), l’amministratore delegato di Ita Spa Fabio Lazzarini ha confermato nel corso dell’evento World Routes Milano che l’attenzione dedicata dal vettore a Malpensa sarà poca, dato che l’hub sarà uno solo e cioè Fiumicino.

A riportare le sue parole al riguardo è Malpensa24: “L’Italia è un piccolo Paese che non ha un mercato domestico enorme. Oltretutto in questa fase storica gestire due hub è oggettivamente impossibile. Cerchiamo dunque di fare bene le cose a Fiumicino, di fare molto bene le cose a Linate perché per noi è altamente strategico, e per Malpensa vedremo come evolve il mercato. Non dimentichiamoci che partiamo soltanto con 52 aerei” ha dichiarato Lazzerini.

Il manager ha quindi confermato che per lo scalo varesino si punterà probabilmente sulle attività merci, ma giocoforza senza troppe risorse.  “Stiamo ragionando di usarla come base per il cargo in un’operazione che probabilmente non vedrà Ita da sola ma con l’alleanza di un player forte”, anche perché – ha evidenziato – “non ci sono aerei da comprare né da prendere in leasing, perché essendo un mercato così forte nessuno rinuncia agli aerei che ha. Quando abbiamo scritto il Piano industriale lo scenario era differente, ma le interazioni con l’Europa ci hanno portato via sette mesi di tempo e partiamo soltanto ora”. Malpensa potrà comunque contare sulla presenza del collegamento passeggeri con New York, un volo “importante” e giornaliero”.
L’Ad di Ita Spa ha inoltre parlato di Linate come di uno scalo strategico, evidenziando che sebbene “nei primi mesi gli aerei voleranno semivuoti”, è stato fondamentale preservarne gli slot, perché richiestissimi.

Più in generale, parlando dell’attività della azienda, Lazzerini ha evidenziato che Ita Spa punta a siglare presto una alleanza con un partner strategico, e che in vista dell’avvio di questo processo ha già individuato degli advisor esterni il cui nome sarà annunciato il 15 ottobre e che inizieranno la loro attività il giorno dopo.

“L’alleanza vorremo chiuderla per poter avere a giugno dell’anno prossimo una collaborazione abbastanza forte” ha dichiarato al riguardo Lazzerini, secondo riferito in questo caso dall’Ansa. “La ripresa del traffico avverrà con l’inizio dell’estate e vorremmo essere pronti con un’alleanza stabile”. Riguardo alla gara per il brand Alitalia, l’Ad di Ita ha ribadito il disaccordo sul “valore d’asta” iniziale di 290 milioni” e ha aggiunto: “Non sappiamo ancora come ci chiameremo ma risolveremo la questione nei prossimi giorni e il 15 lo scoprirete”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY