Palazzo Gondi a Firenze ha ospitato la conviviale 2022 di Assotosca

Firenze – Nell’incantevole scenografia di palazzo Gondi a Firenze, elegante location con vista su Palazzo Vecchio in piazza della Signoria, si è tenuta la tradizionale cena conviviale di Assotosca, l’associazione toscana spedizionieri corrieri e autotrasportatori presieduta da Mario Bartoli. Fra gli oltre 150 invitati erano presenti anche i presidenti (freschi di nuova nomina) Carlo De Ruvo e Alessandro Pitto, vertici rispettivamente di Confetra e Fedespedi, nonché Betty Schiavoni, vertice di Alsea.

Nei discorsi ufficiali e ancor di più nelle chiacchiere da aperitivo e durante la cena, a tenere banco sono state le incognite che l’economia, e di riflesso il mondo delle spedizioni e della logistica, si troveranno a dover affrontare nei mesi a venire. A detta di tutti una flessione della domanda di trasporto merci è già in atto e ben visibile.

Un ringraziamento particolare Bartoli lo ha rivolto anche a al vicepresidente di Confindustria e amministratore delegato di Toscana Aeroporti, Roberto Naldi, al consigliere della Regione Toscana, Andrea Vannucci, alla Camera di commercio di Firenze rappresentata dal direttore Giuseppe Salvini, al presidente di Fondazione Cr Firenze, Luigi Salvadori e al presidente dell’Interporto della Toscana Centrale, Francesco Querci.

“Quest’anno abbiamo portato a termine alcuni progetti importanti e nel mese di settembre partirà, in collaborazione con la scuola di scienze aziendali, un percorso con nostri docenti (imprenditori e manager) e a tal proposito ringrazio la direttrice dott.ssa Guya Berti per il supporto datoci” ha detto il presidente di Assotosca. “Inoltre – ha aggiunto – dal mese di Ottobre partirà, in collaborazione con Manpower che si occuperà del recruiting, un corso gratuito per addetti alle spedizioni a cui parteciperanno le academy a noi associate: Alha, Lta e Central Cargo. Non di minor rilevanza sono le collaborazioni nate con Anpal dove, attraverso laboratori scolastici, andremo a spiegare e consigliare gli studenti delle classi quarte e quinte dei licei quali sono i vantaggi di scegliere il nostro settore”.

Una menzione speciale è stata fatta alla collaborazione con la Camera di commercio di Firenze per il progetto “Orientarsi al futuro”: “Anche in questo caso cercheremo di fornire agli studenti spunti e riflessioni sul loro futuro” ha proseguito Mario Bartoli, rivolgendo “un ringraziamento particolare al collega Andrea De Zolt che si è sobbarcato gran parte dell’impegno di questo progetto”.

Come ogni anno parte del ricavato della cena è stato devoluto in beneficienza, in particolare il sostegno quest’anno è andato alla fondazione Sandro Pitigliani (dipartimento oncologico ospedaliero di Prato) e la fondazione L’amore di Matteo Coveri nata dal desiderio di tramandare un aiuto solidale ai bambini che combattono ogni giorno per la propria vita.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY