Operativo il primo dei due nuovi A330-300 di San Marino Executive Aviation

San Marino Executive Aviation ha iniziato a operare il primo dei due A330-300 che si stanno unendo alla sua flotta.
In particolare il mezzo è stato registrato come T7-ULS in modo, spiega la società, da richiamare il nome della turca Uls Airlines, comproprietaria del velivolo insieme a Seres Aviation, pure turca. L’aereo dopo l’ingresso tra le fila di Smea ha subito una trasformazione che ha portato alla rimozione dei sedili passeggeri e all’introduzione di sistemi per il trasporto merci., tra cui reti per assicurare i carichi sul ponte principale, dove comunque le merci saranno controllate da tre assistenti di volo durante i tragitti. Il ponte più basso può invece accogliere pallet standard mentre nella stiva possono essere alloggiati pallet di tipo Pmc. Complessivamente, spiega Smea, il T7-Uls ha un payload di 59mila kg.

La compagnia ha iniziato a operare due anni fa con un Airbus A300-600RF, ribattezzato T7-ASK e dotato di un payload di 47.500 Kg per 310 metri cubi. Dopo l’ingresso del T7-ULS, il secondo A330-300 si unirà alla flotta del vettore il prossimo mese di agosto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY