Nuove divisioni cargo per Astana e Air Falcon

In Asia due compagnie hanno deciso di dotarsi di una flotta di aerei solo cargo.
La prima è la kazaka Air Astana, che secondo diverse testate internazionali ha visto debuttare proprio oggi (26 maggio, ndr) una divisione dedicata alle sole merci che a regime impiegherà tre Boeing 767-300ER, appositamente riconvertiti “in modo permanente”.

Le operazioni dovrebbero essere iniziate già oggi con uno dei tre mezzi in configurazione semi-cargo, al quale se ne aggiungerà un altro a luglio (non sono noti invece i tempi di arrivo del terzo velivolo). Secondo quanto riportato da AirCargoNews, il vettore kazako avrebbe preso questa decisione dopo avere osservato il “forte incremento” nelle spedizioni merci nell’area negli ultimi mesi, ma anche dopo avere rivisto la sua strategia a seguito dell’epidemia di coronavirus. Ad oggi Air Astana ha detto di riscontrare una “solida domanda” di trasporto di materiale medico-sanitario da e per il Kazakistan, l’Asia centrale e l’Europa.

Una decisione simile è quella annunciata in questi giorni da Air Falcon. La compagnia pakistana ha fatto sapere di avere preso in consegna il suo primo freighter, un B-737-300BCF MSN 27713 fornitole da Rostrum Leasing Ireland, anch’esso frutto di una riconversione, effettuata da Pemco. Il mezzo ha effettuato il suo primo volo commerciale lo scorso 15 maggio collegando Karachi con Victorville, in California. Un secondo aereo dello stesso tipo, pure fornito da Rostrum, è atteso da qui a un mese. Secondo quanto dichiarato da Mian Nabeel Ashraf, direttore generale e amministratore delegato della compagnia, la fase 1 del business plan di Air Falcon per il cargo vedrà complessivamente impiegati tre B737-300/400F che serviranno rotte nazionali e regionali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY