Nuove compagnie italiane: Ego Airways decolla, Kairos si prepara

Avrà come hub l’aeroporto Ridolfi di Forlì e il Fontanarossa di Catania Ego Airways, nuova compagnia aerea italiana nata nel 2019 su iniziativa di alcuni operatori del settore e avente come socio principale (con il 63%) OCP (Officine Cooperatori Piacentini), società fondata nel 1980 a Piacenza con l’obiettivo di sviluppare servizi di logistica e per i trasporti via terra.

L’obiettivo iniziale dichiarato ora dal vettore è quello di sviluppare un network “point to point che colleghi le città strategiche del territorio nazionale, arrivando successivamente a potenziare la rete di fideraggio da e per Milano Malpensa, sviluppando accordi con le principali compagnie aeree che operano sull’aeroporto lombardo”.

Ego Airways, che come precisato pochi mesi fa ad AIR CARGO ITALY offrirà anche servizio cargo, avrà una flotta composta da due Embraer 190, con i quali sarà attiva dal prossimo 28 marzo con voli che raggiungeranno Forlì, Firenze, Catania, Parma, Bari e Lamezia Terme. A questi scali, dal 4 giugno, si aggiungeranno Cagliari, Bergamo e Roma.
Nel dettaglio, Catania e Forlì saranno collegati tra loro con due voli al giorno, dal lunedì al venerdì, e con un volo al giorno, il sabato e la domenica, mentre quotidiana sarà la frequenza dei collegamenti tra Catania e Parma. Lo scalo siciliano sarà inoltre collegato con Firenze dal lunedì al sabato. Bari verrà raggiunta quattro volte alla settimana da voli con Parma, Forlì e Firenze. Tre volte alla settimana (martedì, giovedì e sabato) saranno attivi i voli tra lo scalo di Lamezia Terme e quelli di Forlì, Firenze e Parma. Tra i collegamenti in partenza a giugno ci sarà il Bergamo – Roma (due voli al giorno da lunedì a venerdì e uno al giorno nel weekend), e il Forlì – Cagliari (due voli settimanali, il venerdì e il sabato).

Marco Busca, presidente della compagnia, si è detto “fermamente convinto dell’alta potenzialità di crescita di questo progetto” e ha aggiunto “che il nostro obiettivo è portare EGO Airways, in 5 anni, a essere un riferimento a livello internazionale per l’aviazione italiana”.

Nel frattempo dalle Marche arriva la notizia della nascita di Kairos Air, un altro vettore che intende volare nei cieli italiani (ma non solo). La neonata Kairos Air – riferiscono le testate locali – , nata grazie all’impegno di una cordata di imprenditori marchigiani, si propone in particolare di sviluppare il turismo nella Regione grazie all’impiego di due Atr-72 offrendo da giugno-luglio collegamenti dall’aeroporto di Ancona-Falconara Marittima verso località come Lamezia Terme, Olbia e Brindisi, e internazionali come Corfù, Spalato e Tirana. L’offerta dovrebbe comprender anche voli con Roma e Milano. Tra i soci-promotori dell’iniziativa figurano membri della famiglia Merloni (del gruppo industriale Ariston Thermo, attivo nel settore del comfort termico) nonché Luisa Davanzali, figlia di Aldo, proprietario della ‘fu’ Itavia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY