Noli aerei ai massimi di sempre

La richiesta globale di DPI sta spingendo i noli aerei a raggiungere vette mai toccate.

Lo sostengono alcuni osservatori interpellati da Loadstar, che hanno parlato di cifre che sfiorano i 500mila dollari per il charter di un A330 su una rotta tra Asia ed Europa e di prezzi al kg di oltre 21 dollari per spedizioni urgenti tra le due sponde dell’Atlantico. Intorno ai 10 dollari/kg il costo di un trasporto aereo dal Far East verso occidente, mentre in direzione del Midwest o della costa orientale degli USA i noli sono arrivati a 14 dollari per kg in questa e nella scorsa settimana.

Di avviso simile gli esperti contattati da Lloyd’s List. Relativamente ai charter, uno di loro ha parlato di cifre “tra gli 850.000 e 1 milione di dollari” per far viaggiare un B777 o un B747 per un volo andata e ritorno tra Europa e Cina (a fronte di circa 470.000 dollari che si riscontravano in media in un mese non di alta stagione). Riguardo le singole spedizioni, per quelle tra Shanghai ed Europa si è arrivati nella settimana del 6 aprile alla cifra di 7,33 dollari/kg (+42,33%).

Tra gli effetti collaterali di questa situazione, fa capolino inoltre la richiesta di costi aggiuntivi per eventuali cancellazioni o variazioni. American Airlines ha annunciato ad esempio l’introduzione di surcharges a partire dal 1 maggio: in particolare i clienti con spedizioni superiori ai 100 kg che dovessero richiedere annullamenti o modifiche tardive si troveranno a corrispondere ‘penali’ a partire da un prezzo base di 50 dollari.

Difficile peraltro immaginare un calo nelle prossime settimane, anzi. Sempre secondo Loadstar, a tenere alti i noli contribuiranno le prossime festività cinesi che fermeranno il paese a inizio maggio, e più avanti, le attività di manutenzione. Gli aerei attivi stanno effettuando moltissime ore di volo, e alcuni di questi presto dovranno fermarsi per i controlli di routine, uscendo quindi temporaneamente dal mercato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY