Nel Cluster Cargo Aereo una nuova commissione dedicata al pharma

L’esperienza di dialogo sviluppata attraverso il Tavolo di lavoro congiunto sulla logistica vaccini anti-Covid19 ha spinto le varie associazioni che ne fanno parte a dare vita un nuovo soggetto che possa agire come interlocutore unico nei confronti della filiera italiana del pharma e in particolare con il Cluster Alisei.

Con questo scopo, Anama, Assoram, Aicai, Assaereo, Assaeroporti, Assohandlers, Fedit, Iata, Ibar e PharmacomItalia – tutte realtà associative del trasporto aereo e della logistica farmaceutica – hanno istituito il Pharma Logistic and Trasportation Group, che diventerà una Commissione di lavoro permanente del Cluster Cargo Aereo.

“L’obiettivo è duplice – hanno spiegato i portavoce Alessandro Albertini, Presidente di Anama e Pierluigi Petrone, presidente di Assoram – non disperdere il capitale comune, di know how e relazioni, costruito in queste settimane di lavoro insieme e continuare a presentarci come interlocutore unico presso stakeholder e istituzioni. Primo progetto: l’avvio di un dialogo costruttivo con il Cluster Alisei, la filiera italiana del pharma”. Del Cluster Alisei fanno parte Aiop (Associazione Italiana Ospedalità Privata, Confindustria Dispositivi Medici, Egualia, Farmindustria, Federchimica-Assobiotec, nonché enti di ricerca quali Cnr, Enea, Iit Infn, Iss e varie rappresentanze territoriali).

In questa fase di approntamento del Pnrr da parte del Governo – hanno aggiunto i due portavoce – “accogliamo molto positivamente ogni iniziativa che miri a valorizzare obiettivi comuni e portare avanti progetti concreti e realizzabili”, quali appunto “la costituzione del Cluster Alisei”.  Secondo il noenato gruppo “la pandemia ha evidenziato la necessità di rafforzare la filiera italiana di un settore strategico come il pharma e per questo di avviare un’attività di reshoring che coinvolga l’intera industria farmaceutica, dove l’Italia è leader in Europa: dal principio attivo al farmaco finito, dalle multinazionali alle PMI”. L’ambizione del nuovo gruppo, hanno concluso i due portavoce, “è di poter mettere il nostro know how al loro servizio. Per questo sicuramente uno dei primi obiettivi che ci siamo posti per il Pharma Logistic and Transportation Group è di avviare un dialogo con questo nuovo Cluster e gettare le basi per una proficua collaborazione”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY