Malpensa e Alitalia le priorità della De Micheli nel cargo aereo

La ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, ha avuto nei giorni scorsi un incontro (in video conferenza) con i vertici di Confetra, Alsea e Anama per parlare di cargo aereo e di Regione Logistica Milanese.

Secondo quanto reso noto a SHIPPING ITALY da Confetra, la ministra avrebbe preso alcuni impegni precisi con i suoi interlocutori, nello specifico Guido Nicolini e Ivano Russo (Confetra), Alessandro Albertini (Anama), Andrea Cappa e Betty Schiavoni (Alsea), su alcuni temi specifici.

Per ciò che riguarda il trasporto aereo merci la ministra ha dedicato la sua attenzione soprattutto sullo scalo di Malpensa e ha confermato che nel suo programma di sviluppo Alitalia dovrà avere anche una spiccata vocazione cargo (quantomeno maggiore di quella avuto finora).

Oltre a ciò ha dato dei riscontri positivi sul Sudoco (lo sportello unico dei controlli alle merci) dicendo che sono stati riavviati i lavori per la sua definitiva realizzazione (manca un decreto attuativo), così come Agenzia delle Dogane e Guardia di Finanza starebbero lavorando affinché si realizzi un protocollo d’intesa per evitare doppi controlli alle merci in luoghi e momenti differenti. Queste non a caso erano alcune delle principali criticità emerse a proposito della competitività della Regione Logistica Milanese nello studio appena reso pubblico dall’Università Liuc.

La De Micheli ha inoltre preannunciato ai suoi interlocutori un tavolo di lavoro su porti e logistica che prenderà avvio da settembre e che affronterà i temi più urgenti e attuali per il mondo dei trasporti in Italia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY