Lufthansa Cargo riduce l’offerta di stiva

L’invito a guardare con maggior ottimismo all’andamento del trasporto aereo di merci nel prossimo futuro, espresso pochi giorni fa dall’amministratore delegato e presidente di Lufthansa Cargo Peter Gerber, sembra non avere convinto in primis la sua stessa compagnia.

Il vettore tedesco ha infatti annunciato che, alla luce della debole domanda registrata finora, inferiore a quella riscontrata negli ultimi due anni, “correggerà” la sua programmazione in modo da ridurre l’offerta di capacità già nel secondo e nel terzo trimestre 2019, un aggiustamento che dovrebbe consentire a Lufthansa di recuperare load factor remunerativi.

Ancora non è noto quali servizi saranno ‘sfrondati’: la compagnia ha spiegato infatti che i tagli interesseranno l’intera programmazione dei voli, cercando di assecondare le tendenze osservate fino a questa parte dell’anno.

Il piano di rinnovamento della flotta cargo della compagnia, già programmato, accompagnerà e agevolerà la manovra: dopo l’inserimento nella flotta di due nuovi Boeing 777F nel corso della primavera, la riduzione di capacità sarà attuata anche con il pensionamento di due MD-11F, che saranno ritirati entro la fine dell’anno.

Leggi di più sul sito di Lufthansa Cargo