Sindacati divisi sullo sciopero a Mle-Bcube per il Black Friday

Cub -Trasporti e Usb Lavoro Privato hanno proclamato uno sciopero di 24 ore del personale di Mle -BCube di Malpensa e Linate per il prossimo 26 novembre per chiedere il riconoscimento di un ‘premio-Covid’ e altro ancora. Nel frattempo – riferisce oggi (25 novembre, ndr) MalpensaNews – Cisl, Uil, Ugl e Flai hanno però raggiunto un accordo con l’azienda che comprende tra le altre cose il versamento di un premio produzione e l’aumento del valore dei buoni pasto.

La situazione è emblematica della spaccatura che c’è tra i lavoratori dell’azienda sul fronte della rappresentanza sindacale. Da un lato infatti Cub -Trasporti e Usb Lavoro Privato nei giorni scorsi hanno annunciato per domani 26 novembre – il cosiddetto Black Friday – un presidio che inizierà alle 10 nella Cargo City dello scalo varesino per poi spostarsi nel magazzino di Amazon (per la quale Mle-BCube opera come fornitore di attività di handling sia al T2 sia in rampa) del terminal 2, quello in cui il gruppo statunitense è presente dal mese scorso.

Tra le ragioni della astensione del lavoro, le due sigle citavano oltre al riconoscimento di un “un vero premio Covid”, “il riconoscimento dei giusti livelli di inquadramento, il passaggio a tempo indeterminato dopo i 24 mesi, il riconoscimento delle differenze retributive sottratte ai lavoratori ex coop ed interinali, adeguamento del ticket restaurant, adeguamento orari part-time e riconoscimento indennità di trasferta” nonché che “sia riconosciuta l’effettiva anzianità di lavoro presso Mle di tutti”.

Secondo le due sigle l’azienda avrebbe inoltre attuato scelte “che vedono i lavoratori subire modifiche di turnazioni oltre a cambi di orario già programmati” e turni che non consentono “ai lavoratori di programmare la propria vita privata ed il proprio tempo libero”. Mle-BCube avrebbe inoltro fatto un “continuo utilizzo” di provvedimenti disciplinari “in modo discriminatorio e per intimidire i lavoratori”.

L’accordo raggiunto con Cisl, Uil, Ugl e Flai (non con la Cgil) secondo MalpensaNews comprende il riconoscimento di “un premio di 750 euro in tre anni, a partire da 250 euro a marzo 2022”, l’aumento da del valore del ticket di un euro, da 5,26 a 6,26 euro dal prossimo 1 gennaio e infine l’aumento dello 0,5% del contributo per la previdenza integrativa.

Da evidenziare che la data del 26 novembre, il cosiddetto Black Friday, era stata scelta anche da Filt-Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti per uno sciopero di 24 ore di driver e corrieri dipendenti delle aziende associate ad Assosespressi che effettuano consegne per Amazon (Amazon Italia Transport). La mobilitazione è stata revocata ieri dopo il raggiungimento di una intesa tra le parti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY