Kuehne diventa il primo azionista privato di Lufthansa

Klaus-Michael Kuehne ha raddoppiato la sua quota in Lufthansa, portandola al 10,01%. Lo riferisce Bloomberg, citando una dichiarazione resa ieri (lunedì 11 aprile, ndr) dalla holding dell’imprenditore in cui la società ha spiegato di voler agire come “partner stabile e di lungo periodo della compagnia”. L’operazione fa di Kuehne, tramite la KA Logistik Beteiligungen GmbH, il secondo azionista privato del vettore dopo il governo tedesco ed è interessante per almeno due aspetti.
Il primo è che, come già noto, la holding controlla tra le altre cose una delle case di spedizioni più importanti al mondo, la svizzera Kuehne + Nagel International AG. Il secondo è il processo di privatizzazione di Ita Airways, nel quale Lufthansa si sta facendo avanti al fianco di Msc.

Riguardo l’iter, intanto, il Corriere ha rivelato che le manifestazioni di interesse dovranno essere presentate entro il prossimo 18 aprile agli advisor scelti dal Mef (azionista unico di Ita), cioè Equita e Gianni & Origoni. Ad oggi ne risultano già pervenute tre: quella appunto di Msc e Lufthansa e le due presentate rispettivamente dai fondi Usa Indigo Partners (che gestisce Wizz Air) e Certares (per conto di Air France-Klm e Delta Air Lines). Secondo la testata, il ministero avrebbe comunque contattato altri operatori del settore per sollecitare eventuali altre partecipazioni (in particolare Iag, holding di British Airways, Iberia, Vueling, Aer Lingus, easyJet e Ryanair), senza però attendersi realmente un loro riscontro positivo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY