Klm lancia le ‘borse cargo’ per i carichi in cabina

Klm ha presentato la soluzione che sta utilizzando per trasportare in sicurezza merci all’interno nelle cabine dei suoi aerei passeggeri. La compagnia danese, parte del gruppo Afklmp – che dall’avvio della pandemia ha condotto oltre 150 voli di questo tipo, prima con tre Boeing 747 Combis (ora ritirati) e ora con Boeing 777 – ha spiegato che il rischio è infatti che durante il viaggio i carichi possano danneggiare gli interni, i sedili e i sistemi di intrattenimento (gli schermi posti sugli schienali) dei mezzi. Le sue necessità sono state analizzate dal suo fornitore di equipment di lunga data Trip & Co., che ha ideato delle Cargo seat bag (Csb), che hanno poi ricevuto dall’autorità olandese per l’aviazione civile la necessaria autorizzazione sulla base del Regolamento (EU) 2018/1139 (Easa). Nel dettaglio secondo Klm le ‘borse’ oltre a proteggere il loro contenuto raddoppiano la capacità di caricamento sui sedili. All’inizio di aprile la compagnia ha ricevuto le prime 172 Csb (nelle versioni monoposto, biposto e triplo), con le quali ha trasportato circa 950 casse (10 tonnellate) di assistenza medica merci e kit di prova covid-19 da Shanghai ad Amsterdam.
“Raddoppiando la capacità del CIC (Cargo in cabin, ndr) sui nostri 777, ora abbiamo una capacità simile a quella che avevamo sui nostri 747. Sono orgoglioso dei molti colleghi Klm che hanno realizzato questa innovazione e del prodotto intelligente ed eccezionale che abbiamo sviluppato e fornito con loro e di Trip & Co” ha commentato Ton Veltman, responsabile del progetto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY