Jas al servizio del Governo italiano

Il gruppo Jas di Biagio Bruni ha svelato sul suo sito di operare come “casa di spedizioni nominata” per conto del primo ministro italiano, Giuseppe Conte, e della Protezione Civile.

Più precisamente, secondo quanto meglio precisato dall’azienda a AIR CARGO ITALY in un secondo tempo, Jas è fra le case di spedizioni che in questi giorni sta curando importanti trasporti di Dpi e altre forniture sanitarie per conto della Protezione Civile.

La società, che si è detta “orgogliosa” dell’incarico, ha spiegato che si sta occupando di gestire per loro conto voli charter da e verso vari paesi, con lo scopo di assicurare la continuità degli approvvigionamenti necessari per il contrasto all’epidemia di coronavirus, in particolare offrendo “supporto logistico” alla Protezione Civile nel garantire le consegne alla popolazione e al personale sanitario.

Tra le operazioni seguite, la nota ricorda l’arrivo nel mese di marzo di un volo charter carico di equipment medico, gestito in collaborazione da Jas Cina e Jas Italia, e le successive attività di distribuzione svolte, sempre dalla filiale italiana, in tutte le regioni del paese. In un’altra occasione Jas ha anche seguito l’arrivo da Pudong di un Antonov (AN124), anche questo con un carico di materiale per contrastare l’emergenza, operazione coordinata direttamente dal direttore di Jas Italia Leonardo Baldi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY