//Marzani (Italsempione): “Il 2017 ottima annata ma auspichiamo una normalizzazione”

Marzani (Italsempione): “Il 2017 ottima annata ma auspichiamo una normalizzazione”

2017-12-22T14:33:00+00:00 22 dicembre 2017, 1:20 pm|Categories: Italia|Tags: , , , , , , , , , |

L’ultima intervista del 2017 di AIR CARGO ITALY è con Marina Marzani, airfreight procurement manager della casa di spedizioni Italsempione, che traccia un bilancio molto positivo dell’anno che sta volgendo al termine anche se auspica una normalizzazione della mole di lavoro nel business del trasporto aereo merci.

Il motto della divisione spedizione aeree di Italsempione è “arrivare prima, arrivare bene. Non basta che la merce arrivi in tempo a destinazione. È fondamentale che ci arrivi bene e in condizioni perfette”. L’azienda, che ha la sua sede centrale a Vittuone (Milano), è in grado di garantire una vasta gamma di servizi su misura che vanno dalle partenze regolari da e per tutto il mondo con servizi consolidati, alle spedizioni prioritarie con tempi di transito ridotti, per arrivare infine alle spedizioni straordinariamente grandi o pesanti per i quali possono rendersi necessari voli all cargo a charter dedicati.

Marina Marzani che anno è stato il 2017 per Italsempione?

“L’annata è andata sicuramente bene. Questi ultimi mesi poi sono stati molto intensi e siamo riusciti a fare dei bei lavori dopo un 2016 nel quale avevamo movimentato tra import ed export circa 11 mila tonnellate di merce via aerea.”

Avete particolare specializzazioni?

“Siamo specializzati nei settori industriali dell’arredamento, del fashion e dei prodotti alimentari deperibili nel quale siamo market leader grazie a un know how frutto di lunga esperienza. A ciò si aggiungono project cargo e general cargo. Offriamo soluzioni su misura, garantendo il massimo in termini di performance e sicurezza. Inoltre, grazie alla nostra capillare presenza in tutto il mondo, possiamo gestire tutte le vostre spedizioni estero su estero, senza necessariamente fare transitare le merci dall’Italia.”

Quali previsioni per il 2018?

“Le previsioni per il 2018 sono di un mercato ancora a questi livelli almeno fino alla fine della winter season, quindi fino a fine marzo, anche se ci auguriamo una sorta di normalizzazione perché questo surplus di lavoro negli ultimi tempi ha richiesto uno spiegamento di risorse e di sforzi incredibile da parte del personale. Per i picchi di lavoro di pochi mesi bisognerebbe  assumere dieci persone ma ovviamente questo non è possibile e allora lo staff che c’è deve fare un lavoro non indifferente. Da un lato ci auguriamo quindi che la ripresa continui ma ci sia una sana via di mezzo fra il diventare matti e avere ritmi di lavoro meno impegnativi. Comunque, come detto, fino a marzo le previsioni degli esperti dicono che non cambieranno le cose rispetto a queste ultime settimane.”

Non vi aspettate un aumento di capacità disponibile da parte delle compagnie aeree, non è vero?

“I vettori aerei sono sempre orientati verso i passeggeri tranne ovviamente le compagnie tutto cargo. Quest’ultime, però, nell’ultimo periodo hanno cancellato molti voli perché, se è vero che c’è molta merce spedita in eastbound, è altrettanto vero che ce n’è poca in westbound per il fatto che le imprese italiane sono praticamente tutte chiuse fino al 8 gennaio. Quindi i vettori tutto cargo non avendo merce in import cancellano i voli.  Difficile poi sperare che possa essere aumentata la stiva disponibile sugli aerei passeggeri.”

Avete in previsioni investimenti specifici nel settore delle spedizioni aeree?

“Gli investimenti sono sempre necessari nel nostro settore, dove tutto si muove sempre più velocemente. Ultimamente abbiamo acquistato una macchina raggi X di ultima generazione, dual view e in grado di radiogenare colli di altezza fino a 180 cm che si unisce agli altri dispositivi in nostro possesso al fine di essere sempre in prima linea per quanto riguarda la sicurezza delle merci che spediamo. Italsempione rispetta i più elevati standard in materia di sicurezza grazie all’utilizzo di sofisticate apparecchiature X-Ray di controllo e a una flotta di automezzi dotati di localizzatori GPS integrati. Grazie a questi moderni sistemi le merci viaggiano con priorità e sicurezza, evitandovi fastidiose perdite di tempo in aereoporto.”

Nicola Capuzzo

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: