//Beta Airport prepara il trasloco nel nuovo magazzino di Malpensa

Beta Airport prepara il trasloco nel nuovo magazzino di Malpensa

2017-10-05T21:38:54+00:00 5 ottobre 2017, 2:34 pm|Categories: Italia|Tags: , , , , , , , , , , , |

Mancano ormai meno di tre mesi prima che Beta Airport, divisione del gruppo Beta-Trans, possa prendere in consegna da Sea – Aeroporti di Milano la nuova struttura in via di completamento presso l’aeroporto di Malpensa (investimento da 4 milioni di euro per le sole attrezzature) dove troveranno spazio ulteriori magazzini e uffici della società milanese attiva in diverse aree d’attività al servizio del trasporto aereo e marittimo.

Nata nel 1957, Beta-Trans ha sviluppato la propria attività tanto negli adempimenti doganali quanto nei servizi accessori alle spedizioni con attenzione particolare ai trasporti e alla gestione conto terzi dei magazzini sia aerei che marittimi. Per far fronte alle specifiche esigenze delle attività aeree/GSA l’azienda ha progettato e realizzato un terminal a Segrate con moderne strutture per la costruzione e lo stoccaggio dei pallets aerei che ancora oggi rappresenta il fiore all’occhiello del gruppo e da cui ha definito le basi per lo sviluppo della gestione aerea aeroportuale presso l’aeroporto di Malpensa.

AIR CARGO ITALY ha intervistato Sergio Squeri, responsabile operativo di Beta Airport, per sapere quanto e come cambieranno le prospettive di crescita del gruppo a partire dal prossimo anno con l’entrata in funzione del nuovo impianto a Malpensa.

Sig Squeri quando concretamente trasferirete le vostre attività nei nuovi magazzini di Malpensa e quali prospettive di crescita vi aspettate?

“Il nuovo impianto, pronto alla fine dell’anno, sarà un nuovo magazzino con accesso anche air side con una superficie coperta di circa  13.000 mq. Non sarà proprio dentro l’attuale Cargo City di Malpensa ma si tratta di una nuova area che verrà denominata Cargo City Sud e avrà un accesso riservato verso l’area aeroportuale dove attualmente già sorge il magazzino di FedEx. In futuro Sea dovrebbe poi costruire un ulteriore magazzino per Dhl Aviation. Questa Cargo City Sud avrà una viabilità dedicata e non sarà quindi necessario entrare nell’attuale Cargo City dove sorgono gli spazi di Alha e di Bcube.”

Quali particolarità avrà il nuovo impianto?

“Beta Airport sta investendo parecchio in questo progetto perché il nuovo magazzino dovrà essere all’altezza delle aspettative future del mercato. L’impianto sarà dotato di un sistema completamente automatizzato per la gestione e la movimentazione dei pallets aerei. Ci sarà poi una zona dedicata alla logistica del freddo, con un’area riservata al pharma, per il quale andremo a certificarci come IATA Ceiv, e sorgerà anche un posto d’ispezione frontaliera per quanto riguarda la merce di origine animale (sia per il consumo umano che non) mentre infine una porzione sarà riservata al food. In totale l’area dedicata al freddo sarà di circa 1.600 mq.

A lato dell’impianto di costruzione e di  movimentazione dei pallet sarà creato anche un impianto di stoccaggio per un totale di 200 unità di carico, anche questo automatizzato e il tutto sarà gestito da un software specifico per cui ogni posizione sarà mappata e si saprà in tempo reale dove si trova ogni pallet che dovrà essere lavorato.”

Concretamente il trasloco avverrà quindi a inizio anno prossimo?

“Sea dovrebbe consegnare il nuovo magazzino a fine anno e sicuramente il periodo migliore per fare questo trasloco sono gli ultimi giorni di dicembre e i primi di gennaio. Noi già operiamo in un magazzino temporaneo a Malpensa dove siamo partiti a lavorare nell’aprile del 2015 ma ha una superficie minima (3.000 mq) che ci consente comunque di lavorare circa 25 milioni di kilogrammi all’anno di merce. Con il nuovo magazzino la prospettiva è di incrementare i volumi e arrivare come minimo a 100 milioni di chilogrammi ogni anno nel giro di pochi esercizi.”

Oltre a Malpensa dove opera in Italia il vostro gruppo?

“Beta-Trans ha un grosso polo logistico a Milano Segrate con magazzini per un totale di 80.000 mq di superfici e in quest’area gestiamo sia le compagnie aeree (traffico aviocamionato da e per l’Italia con aeroporti stranieri), sia gli spedizionieri, sia i magazzini e gli spazi per i consolidatori marittimi. La nostra azienda offre una gamma completa di servizi al cargo che vanno dal ritiro della merce, all’attività doganale, zoccolo duro dell’azienda, all’handling, alla sicurezza aerea, ecc. Beta –Trans  annualmente movimenta circa 200 milioni di chilogrammi di merce. Sempre per il cargo aereo abbiamo poi una piattaforma all’interporto di Bologna e all’interporto di Prato, in Toscana, dove offriamo tutti i nostri abituali servizi tra cui in particolare il navettamento nazionale delle merci verso Segrate e verso Malpensa.”

Le compagnie aeree con cui lavora Beta-Trans quali sono?

“I nostri clienti principali sono Air France, Klm, Nippon Cargo, Atlas Globale e Royal Air Maroc che gestiamo all’aeroporto di Malpensa. Oltre a queste abbiamo diverse altre compagnie che ci affidano il servizio di trasporto aviocamionato verso altri scali aeroportuali europei.”

Nicola Capuzzo

 

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: