Il vicepresidente di DHL entusiasta del nuovo hub a Malpensa

Il nuovo hub di DHL Express a Malpensa, entrato in funzione a fine settembre, è decisamente piaciuto a Roy Hughes, Executive Vice President della società per le operazioni Aviation in Europa, che l’ha visitato nei giorni scorsi.

Al termine della ricognizione, Hughes ha infatti pubblicato un post sul suo profilo Facebook per confermare che il “meraviglioso” hub è ora “pienamente operativo e funzionante”, ricordando poi la “lunga strada” per arrivare fino a questo punto.

Questo hub – ha scritto Hughes – “con una capacità di gestire 40mila spedizioni all’ora” insieme a un “sistema di smistamento automatico” rappresenterà una “eccezionale aggiunta” al network globale di DHL e al business italiano della società.

Nel suo intervento Hughes ha ricordato gli “anni di pianificazione, discussione, project management, test” che hanno portato alla transizione, ovvero all’addio al precedente magazzino nel terminal 2 nello scalo varesotto e quello dell’operatività dei voli nell’aeroporto di Orio al Serio.

Ringraziamenti da parte del vicepresidente di DHL Express sono andati poi all”incredibile teamdello scalo bergamasco”, che “è stato meraviglioso per molti anni”, molti membri del quale “sono ora a Malpensa”, e all’intera squadra dello scalo milanese. In particolare il grazie di Hughes è andato a “Jesus Sanchez, Miguel Del Rio e Stefano Donati” insieme Mark Evans, Paul Brealey e John Baird”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY