Il nuovo hub di Dhl Express a Malpensa è entrato in attività

Al momento comunicazioni né riscontri ufficiali dai piani alti del gruppo ancora non ne arrivano ma secondo quanto appreso da AIR CARGO ITALY il nuovo hub aeroportuale di Dhl Express a Malpensa da pochi giorni è entrato in attività. Il “go live” precisamente dovrebbe essere stato venerdì scorso e già nel corso del week end i primi aerei gialli e rossi hanno iniziato ad arrivare sul piazzale antistante il nuovo magazzino.

Fino a ieri, infatti, Dhl operava in un magazzino nei pressi del terminal 2 mentre da adesso le attività verranno progressivamente trasferite nella nuova e più ampia struttura sorta presso la cargo city dell’aeroporto varesotto.

L’anno scorso Nazzarena Franco, amministratore delegato di Dhl Express in Italia, ad AIR CARGO ITALY aveva spiegato che il nuovo impianto permetterà di “raddoppiare l’area operativa, passando dagli attuali 24.000 metri quadri ai futuri 55.000 metri quadri. Il nuovo magazzino sarà certificato LEED, per garantire gli alti standard di sostenibilità energetica ambientale. Il sistema di smistamento all’avanguardia permetterà di triplicare la capacità attuale e, grazie alla nuova tecnologia, saranno gestiti contemporaneamente servizi internazionali e nazionali”. Poi aveva aggiunto: “Malpensa diventerà un hub fondamentale, all’interno di un network europeo di 85 hub e gateway, a fianco degli impianti principali di Lipsia, East Midlands e Bruxelles. La nuova centralità di Malpensa, snodo verso l’Europa, aumenterà il vantaggio competitivo per le imprese italiane”.

Il piano d’investimenti Dhl Express in Italia prevede investimenti complessivi per circa 400 milioni di euro, di cui circa un quarto erano dedicato al progetto di Malpensa che apre i battenti con alcuni mesi di ritardo anche a causa dell’emergenza Covid-19.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY