Il maggiore azionista di Panalpina rifiuta l’offerta di DSV

L’offerta d’acquisto di Panalpina messa sul piatto dall’operatore logistico danese non piace (o quantomeno non abbastanza) al principale azionista del colosso svizzero delle spedizioni. 

Lo ha reso noto la stessa Panalpina con una nota nella quale si legge che “Ernst Göhner Foundation, il maggiore azionista con il 46% del capitale, ha informato il Consiglio d’amministrazione che non intende accettare la proposta d’acquisto non vincolante pervenuta da Dsv e che intende supportare il Cda nel perseguire un percorso di crescita aziendale indipendente che include ipotesi di M&A”. 

Insomma Panalpina non esclude possibili accordi di fusione e acquisizione ma al momento preferisce non essere  inglobata completamente dal competitor Dsv che pure aveva messo sul piatto una cifra generosa (circa 3,5 miliardi di euro per il 100%).