Il cargo aereo italiano agli ultimi posti in Europa per digitalizzaizone

Francisco Rizzuto (IATA)

Aeroporto Malpensa – La completa digitalizzazione delle procedure di booking delle spedizioni aeree merci è stato il tema al centro del confronto del Digital Air Cargo Day – Italy che si è tenuto presso l’aeroporto di Malpensa.

Un bilancio su quanto nel nostro paese il cargo aereo sia digitalizzato rispetto al resto del mondo è stato fatto da Francisco Rizzuto, cargo specialist manager di Iata (International Air Transport Association), che durante la sua presentazione ha spiegato come a gennaio di quest’anno a Malpensa la penetrazione della lettera di vettura elettronica (eAir Waybill) risulti pari al 35,5% del totale delle procedure, praticamente stabile (-0,1%) rispetto al mese precedente. A livello nazionale la penetrazione arriva al 38% mentre in Europa la media continentale si attesta al 50,2%. Il trend nel principale scalo aeroportuale merci d’Italia è comunque in crescita perché la penetrazione è passata in un anno dal 28,4% al 35,5%.

Ancora meglio riesce a fare l’aeroporto di Fiumicino perché nello scalo romano si registrava a gennaio una penetrazione della lettera di vettura elettronica sul totale delle Air Waybill pari al 39,6%, in crescita del 1,5% rispetto a dicembre 2018 ma soprattutto in aumento di dieci punti percentuali (da 29,8%) rispetto a gennaio 2018.

Il 38% di penetrazione attuale dell’eAWB in Italia è un dato certamente migliorabile, tanto più se comparato con quello di altri paesi europei assimilabili quali ad esempio Gran Bretagna (dove raggiunge il 40,8%), Belgio (46,1%), Francia (52,5%), Olanda (64,3%) e Germania (58,8%).

Il nostro scenario nazionale appare meno impietoso se si guarda al posizionamento dell’Italia in alcuni indici elaborati da Iata che tengono in considerazione anche la connettività del trasporto aereo merci e il peso degli scambi commerciali di ogni singola nazione. Con riferimento ad esempio all’Air Connectivity Index l’Italia si piazza al 12° posto, riguardo invece all’Air Trade Facilitation Index siamo al 4° posto mondiale mentre risultiamo in 19° posizione per l’eFreight Friendliness Index.

Leggi la presentazione: IATA eAWB status – Francisco Rizzuto