Il Black Friday rischia di mandare in tilt il trasporto aereo merci

Il Black Friday previsto per il prossimo 24 novembre rischia di mettere ulteriormente sotto stress il settore del trasporto aereo merci che in queste settimane risulta essere già duramente provato dall’elevata domanda e dalla contemporanea insufficiente offerta di stiva disponile. Lo rileva lo ‘spedizioniere online’ Flexport nel suo ultimo “Air and Ocean Freight Market Update” nel quale evidenzia come la situazione nel cargo aereo fosse già abbastanza complicata nelle scorse settimane ma questa condizione è destinata ulteriormente ad aggravarsi dopo il giorno dello shipping (previsto appunto per il prossimo venerdì) durante il quale lieviteranno gli ordini di consegne da evadere nel breve termine in particolare dall’Asia verso i mercati di consumo finali. 

“L’offerta di stiva disponibile è davvero ridotta al minimo e le tariffe sono già elevate” fa notare Flexport rilevando che rispetto a un nano fa le tariffe di trasporto per spedire merce via aerea sono cresciute del 17,7% per effetto della scarsa disponibilità di stiva disponibile. Non a caso Flexport si prepara a noleggiare per la prima volta un proprio aereo cargo al fine di fronteggiare l’eccessiva pressione al rialzo sulle tariffe e per assicurarsi la necessaria disponibilità di trasporto aereo. 

L’attuale elevato volume di spedizioni aeree sta mettendo in difficoltà anche diversi aeroporti, in particolare in Asia, dove gli spedizionieri e gli handler riescono con fatica a smaltire gli ingenti ordini di spedizioni che derivano in parte anche dai marketplace e comunque dagli acquisti online effettuati in vista delle prossime festività natalizie e che si sommano ai ‘normali’ flussi di merce trasportati per via aerea. 

Leggi di più su Lloyd’s Loading List 

Leggi l’ultimo Airfrieght Market Update di Flexport