FlyPop debutta nel Regno Unito come vettore cargo

Nata con l’idea di offrire voli passeggeri tra il Regno Unito e alcune città indiane solitamente tralasciate dalle rotte internazionali, FlyPop farà però a breve il suo debutto nei cieli come vettore cargo. Ad averlo annunciato è stata la stessa start-up britannica svelando un accordo per il noleggio di alcuni velivoli da Hi Fly, operatore specializzato in aerei widebody e autorizzato a operare globalmente.

“Flypop crede che il modo più efficace per iniziare le operazioni sia tramite il cargo, fino a che la frequenza dei voli Uk-India non potrà essere aumentata” ha spiegato l’azienda in una nota.

Più nel dettaglio la compagnia, che secondo quanto riportato da AirCargoNews ha noleggiato complessivamente da Hi Fly quattro A330-300, ha svelato di avere già avviato le operazioni con uno dei mezzi in questione da cui avrà fatto rimuovere i sedili. In particolare ha effettuato collegamenti con la città canadese di Iqaluit, nell’estremo nord del paese, trasportando acqua, necessaria nell’area per via di una contaminazione degli impianti pubblici.

A questo A330-300 si aggiungerà già a dicembre un mezzo dello stesso tipo. “Ci auguriamo che le nostre rotte cargo possano offrire un supporto alla domanda globale di trasporto merci e aiutare ad alleviare le carenze [di stiva, ndr] attese per le festività di Natale e oltre” ha commentato l’amministratore delegato della compagnia, Navdip Singh Judge. Secondo i piani di FlyPop, gli altri due A330-300 entreranno in operatività rispettivamente nel febbraio e nel maggio del prossimo anno presumibilmente già per voli passeggeri, che saranno operati in particolare tra Londra Stansted e alcune destinazioni indiane.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY