Progetto cargo all’aeroporto di Comiso: conferito incarico a Scapellato

Il progetto di realizzare in Sicilia un aeroporto dedicato al cargo compie un altro passo in avanti. Secondo quanto riportato da fonti di stampa locale (fra cui il Corriere di Ragusa) il comune di Comiso ha incaricato l’avvocato Giombattista Scapellato di redigere il piano d’azione concernente la progettazione, l’implementazione e la verifica delle potenzialità di sviluppo dell’economia di Comiso con particolare attenzione a diversi settori d’attività fra cui anche l’aeroporto.

“Lo sviluppo del cargo aereo può e deve rappresentare un valore aggiunto perché cambia il bacino di utenza del cargo, geograficamente più ampio rispetto a quello dei passeggeri. Operare l’attività cargo, peraltro prevista fin dall’inizio, affiancandola a quella relativa al traffico passeggeri, è estremamente vantaggiosa per il futuro dell’aeroscalo comisano” ha dichiarato il sindaco Filippo Spataro. Secondo il primo cittadino di Comiso “i costi relativi al traffico cargo, infatti, sono nettamente inferiori rispetto a quello passeggeri e i ricavi di gran lunga maggiori. Se ne avvantaggia anche il territorio che può commercializzare i suoi prodotti su mercati oggi irraggiungibili in tempi brevissimi. Il bacino di utenza del cargo, geograficamente più ampio rispetto a quello dei passeggeri, permetterebbe al nostro aeroscalo di divenire, concretamente, una piattaforma logistica strategica per tutta l’isola”.

Il ricorso al Project Financing, secondo l’amministrazione Spataro, sulla base della proposta d’azione presentata dall’avvocato Scapellato “è lo strumento più idoneo per arrivare allo scopo”.

Leggi di più sul Corriere di Ragusa