Fiumicino cerca un inquilino per l’edificio cargo

Aeroporti di Roma SpA ha indetto una gara europea con l’obiettivo di trovare un inquilino per una parte del cosiddetto Edificio Cargo di Fiumicino in cui attualmente non è presente alcun operatore.

Al centro della procedura (qui il link) c’è un “magazzino deposito e trattamento merci” da 2.200 metri quadrati di superficie, più una area dedicata a uffici di circa 70 metri quadrati. Un compendio che AdR vuole affidare in concessione per 5 anni, a fronte di un corrispettivo di 1,64 milioni di euro, importo – spiega nello stesso bando – calcolato considerano il “minore canone mensile di subconcessione proponibile (12,04 EUR/m2/mese)” che quindi rappresenta “il valore minimo di aggiudicazione”.

Alla gara potranno partecipare prestatori di servizi a terra verso terzi o in possesso di certificato dell’ENAC relativo proprio allo scalo romano, oppure vettori in autoproduzione. Tra i requisiti, dal punto di vista economico è necessario aver generato un fatturato annuo di almeno 1,9 milioni di euro (nel caso di impresa singola), mentre dal punto di vista tecnico-professionale i partecipanti devono dimostrare di avere effettuato nell’ultimo triennio, e per almeno 12 mesi consecutivi, servizi di movimentazione merci per almeno 5.000 tonnellate all’anno, in uno scalo nazionale o internazionale che movimenti ogni anno merce per almeno 25.000 tonnellate. Il termine per la presentazione delle offerte per la procedura, che considererà il prezzo proposto come solo criterio per l’aggiudicazione, è  il prossimo 11 novembre.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY