Firmata la nuova sinergia commerciale fra Airport Handling e Beta Trans a Malpensa

Giorgio Bianculli (Beta Trans) e Alberto Morosi (AHdnataItaly)

L’handler di magazzino Beta Trans e l’handler di rampa Airport Handling (gruppo Dnata) hanno sottoscritto una nuova alleanza commerciale per offrire congiuntamente i propri servizi alle compagnie aeree che operano sullo scalo aeroportuale di Malpensa.

Lo annunciano a AIR CARGO ITALY Giorgio Bianculli, amministratore delegato di Beta Trans e Alberto Morosi, amministratore delegato di AHdnataItaly, confermando così l’epilogo felice del confronto che era stato avviato già nei mesi scorsi fra le due aziende.

“Per entrambe le realtà si tratta di un completamento del servizio offerto nell’ottica di garantire ai vettori aerei quell’interlocutore unico che chiedono” ha spiegato Bianculli, sottolineando la soddisfazione per un apparentamento con un player di dimensione internazionale. “I tender delle compagnie aeree hanno spesso rilevanza geografica continentale e quindi questo progetto ci consente di crescere e perfezionare la nostra offerta commerciale”.

Morosi ha aggiunto: “Da tempo cercavamo di fare un’operazione come questa con Beta Trans, dove è stato possibile per noi parlare direttamente con la proprietà di un’azienda che ha una facility nuovissima e un magazzino che consente di garantire buona flessibilità e ottimi tempi di lavorazione delle merci. Riusciamo finalmente a proporre quella ‘one stop solution’ richiesta dalle compagnie aeree”.

Ad oggi fra le parti è stato firmato un accordo commerciale ma a tendere diventerà un contratto di rete;  la sostanza è che d’ora in poi Beta Trans e Airport Handling si presenteranno sul mercato come un player unico e sotto un brand comune.

Questa nuova realtà ad oggi ha una quota di mercato nel segmento del cargo a Malpensa del 55% ma già nei prossimi giorni è atteso l’annuncio dell’acquisizione di un nuovo cliente. Dal punto di vista degli investimenti e delle attrezzature il magazzino risulta già modernissimo (è l’ultimo completato meno di tre anni fa alla cargo city) così come Airport Handling porta in dote circa 500 attrezzature di rampa che vengono continuativamente aggiornate e sostituite al fine di modernizzare e rendere sempre più ecosostenibile la flotta. “Fra i prossimi arrivi c’è il primo cool dolly brandizzato che ci permetterà di garantire anche il controllo della catena del freddo fra la stiva dell’aereo e il magazzino, così come attendiamo l’arrivo di un carrello da 40’ per movimentare colli di quelle dimensioni” ha concluso Morosi, sottolineando che l’operazione è stata ‘benedetta’ dal Gruppo Dnata che controlla Airport Handling.

Nicola Capuzzo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY