Export in crescita del 30% a Malpensa a inizio 2021

Armando Brunini

A margine dell’inaugurazione ufficiale dell’hub di Dhl Express Italy di Malpensa, Armando Brunini, Ad di Sea Aeroporti, ha svelato alcuni dati relativi all’andamento dello scalo sul fronte delle merci che mostrano performance eccellenti per i primi mesi del 2021.

In particolare Brunini ha parlato di un balzo del +30% dell’export nei primi mesi dell’anno dallo scalo, raggiunto grazie al contributo degli express courier, quali appunto Dhl, che hanno registrato una solida crescita del +93%.

Da evidenziare che secondo i dati ufficiali forniti da Assaeroporti a gennaio Malpensa ha movimentato complessivamente merce per 49.785,4 tonnellate, ovvero il 24,9% in più rispetto allo stesso mese del 2020 (che era stato di lieve calo rispetto al 2019 con 39.851 tonnellate complessive).

“In questo difficile momento causato dalla pandemia mondiale, le merci sono fattore fondamentale di resilienza del sistema economico e produttivo nazionale”, ha sottolineato il manager, confermando la volontà di lavorare in sinergia con Dhl “per confermare il percorso di crescita del cargo aereo e realizzare gli importanti sviluppi infrastrutturali previsti per la Cargo City di Malpensa”.

Brunini ha anche aggiunto che Malpensa “ha un grande potenziale che sta esprimendo” sul cargo e “può giocare un ruolo a livello europeo”, evidenziando che per il suo sviluppo bisogna lavorare su accessibilità, servizi e sviluppo fisico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY