Espansione in Italia per Ups Healthcare

La flotta della divisione healthcare di Ups ha esteso il suo raggio d’azione, arrivando a coprire altre cinque regioni italiane e quindi complessivamente il 60% del territorio nazionale. Oltre a Sicilia, Calabria, Lombardia e Liguria, in cui già era attiva, l’azienda serve con i suoi mezzi ora anche Emilia-Romagna, Toscana, Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige.

“Stiamo investendo per sostenere al meglio le terapie innovative dei nostri clienti, che sono tra i trattamenti farmacologici più complessi e delicati di sempre”, ha dichiarato Fabio Mioli, Managing Director di Ups Healthcare per l’Europa meridionale. “Questi trattamenti critici richiedono livelli quasi perfetti di servizio e la nostra flotta ampliata svolgerà un ruolo fondamentale nell’offrire un trasporto di qualità che garantisca l’arrivo dei medicinali con puntualità, alla temperatura adeguata e in condizioni perfette”. Nel dettaglio la società offre servizi in conformità con gli standard Gdp garantendo la consegna entro il giorno successivo a ospedali, farmacie, cliniche, laboratori e medici.

Questo allargamento della copertura della flotta si affianca per Ups anche ad altre iniziative di sviluppo nel campo della logistica per il settore medico-sanitario. Tra queste la più rilevante è la realizzazione, tuttora in corso, di un nuovo polo built-to-suit nei pressi di Roma, esteso su 40mila metri quadrati, strutturato in diversi ambienti a temperatura controllata per i prodotti che richiedono uno stoccaggio compreso nei range -20/-80°, 2/8° e 15/25°.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY