Enac presenta l’Italy’s Action Plan per la riduzione di CO2 del trasporto aereo

Enac ha organizzato un webinar per illustrare l’Italy’s Action Plan che verte sulla riduzione dell’impatto della CO2 nel trasporto aereo.

In particolare, spiega una nota, l’ente svolge un ruolo di catalizzatore delle iniziative avviate dai vari soggetti pubblici e privati in questo ambito, rappresentando l’Italia nei consessi dedicati a questo tema in sede Icao (International Civil Aviation Organization) e ponendosi come istituzione che ha l’obiettivo di incentivare le stesse iniziative e promuovere le azioni virtuose dagli operatori nazionali. Presso l’organizzazione in particolare Enac ha il compito di presentare lo stesso ‘plan’, che raccoglie le azioni e progetti già realizzati e quelli in fase di realizzazione. Al webinar hanno partecipato relatori in rappresentanza di Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enav, Tecnam, Leonardo Aircraft, Adr – Aeroporti di Roma, Gruppo Save, Sea – Aeroporti di Milano, Alitalia, Dhl, Pipistrel e Cira – Centro Italiano Ricerche Aerospaziali.

Tra i vari progetti promossi dall’ente nel 2020, la stessa Enac cita la costituzione di un Osservatorio nazionale sui carburanti alternativi – Itsafo (Italian Sustainable Aviation Fuel Observatory) che ha lo scopo di contribuire alla diffusione di biofuel in Italia mediante l’attivazione di un tavolo di confronto permanente e di dialogo tra i soggetti coinvolti, tra cui Ministeri, industria, vettori, gestori, enti di ricerca e Università.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY