Elezioni europee: da Confetra un manifesto per la logistica italiana

In vista delle prossime elezioni europee in programma il 26 maggio, la Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica (Confetra) ha pubblicato un manifesto con una serie di segnalazioni e richiesta rivolti ai candidati delle varie forze politiche e inerenti le criticità da risolvere nel comporto del trasporto merci.

“I temi legati alla logistica stanno diventando sempre più centrali nell’agenda politica e istituzionale, italiana ed europea. La connettività e l’accessibilità sono oramai divenuti i veri asset della competitività di Stati e continenti: che si tratti di Nuova Via della Seta o ‘guerra dei dazi’, di Brexit o di gestione dei big data, di GIG Economy o di e-commerce, sembra oramai acquisito il dato che sulle dotazioni infrastrutturali materiali o immateriali e sulla qualità delle performance della supply chain logistica vanno delineandosi i nuovi rapporti di forza tra i player dello scacchiere globale” afferma Confetra in una nota.

Nel manifesto rivolto ai candidati al Parlamento Europeo un paragrafo è dedicato al trasporto aereo: “Occorre accelerare – si legge nel manifesto – l’attuazione del progetto del Cielo Unico Europeo (Single European Sky) avviato ormai 20 anni fa dalla Commissione europea al fine di migliorare l’efficienza della gestione del traffico aereo e dei servizi di navigazione aerea. In particolare, determinanti sono il sostegno della crescita del traffico aereo in Europa e nel mondo – in particolare quello delle merci – mantenendo allo stesso tempo elevati standard di sicurezza aerea e riducendo l’impatto ambientale”.

Leggi il Manifesto di Confetra rivolto ai candidati alle Elezioni europee