Donelli prepara l’atterraggio a Malpensa

Donelli Group, spedizioniere doganale attivo in Italia con varie sedi sparse fra Veneto, Friuli, Emilia Romagna e Liguria, si prepara ad aprire una nuova sede in Lombardia. Da una nota del gruppo nel quale viene data notizia del fatto che l’azienda ha appena ottenuto dall’Agenzia della Dogane l’autorizzazione AEOC n.171374 valevole in tutto il territorio doganale comunitario, si apprende che Donelli “sta valutando l’apertura di un ufficio a Milano Malpensa”. Se sarà confermato, questo investimento conferma l’interesse crescente di vari operatori nei confronti del crescente business del trasporto aereo merci.

A proposito dell’autorizzazione appena ottenuta dall’Agenzia delle Dogane, lo spedizioniere doganale spiega che “tale autorizzazione attribuisce alla società una ‘patente’ di affidabilità e di solvibilità a cui sono collegati una serie di vantaggi di cui potranno beneficiare tutti i clienti del Gruppo fra cui: riduzione dei controlli doganali, minori controlli a posteriori, dati ridotti per le presentazioni delle dichiarazioni sommarie di entrata e uscita, priorità allo sdoganamento in caso di merce selezionata per il controllo doganale, scelta del luogo dei controlli sulle merci, programma mutuo riconoscimento dello status AEO con paesi terzi (attualmente già in vigore con Giappone, Usa e in via di definizione con Svizzera, Cina, Norvegia, alcuni paesi del Sud America e del Nord Africa), richiesta agevolata sulle semplificazioni doganali, esonero totale o parziale di prestazioni garanzie, fast corridor, programmi di controllo personalizzati, referente unico AEO.

“Si tratta di un ulteriore passo del nostro Gruppo, leader in Italia nei servizi doganali, per offrire vantaggi concreti ai nostri clienti in un momento in cui il commercio mondiale sta crescendo” ha dichiarato Fabrizio Giri, amministratore delegato di Donelli Group. “Da tempo siamo impegnati in un processo di crescita che vede un’espansione territoriale e un miglioramento delle tecnologie e dei processi a favore della nostra clientela e proseguiremo in questo senso con importanti investimenti nelle piazze dove siamo presenti e in nuove aree”.

Ad oggi il gruppo è presente in tutto il territorio nazionale attraverso 12 sedi e numerosi corrispondenti che garantiscono il presidio dei più importanti porti, aeroporti e interporti d’Italia, ma l’azienda guarda con grande attenzione a tutti i porti dell’Adriatico e del Tirreno. Il prossimo step, come detto, dovrebbe essere l’apertura di un ufficio a Milano Malpensa.