Disagi e ritardi per la neve in diversi aeroporti italiani

Un aereo di United Airlines sulla pista di decollo dell'aeroporto di O'Hare, 1 febbraio 2015. (AP Photo/Nam Y. Huh)

In relazione alle avverse condizioni meteo che stanno interessando la nostra Penisola, l’ENAC rende noto che attraverso le proprie Direzioni Aeroportuali continua a monitorare l’evolversi della situazione rispetto al traffico aereo, in coordinamento con la Protezione Civile e con le società di gestione aeroportuale.
Già da alcuni giorni l’Ente ha attivato, per quanto di competenza e in raccordo con l’Enav, le società di gestione, le compagnie aeree e gli altri operatori attivi sugli scali, i “piani neve” approvati dall’Ente e tutte le azioni mirate a programmare in anticipo le attività specifiche in caso di emergenza, tra cui, ad esempio, il mantenimento delle piste libere dalla neve e le operazioni di de-icing (sghiacciamento) delle ali degli aeromobili.

Da una prima ricognizione sugli aeroporti principali, al momento sono operativi quasi tutti gli scali principali, tra cui, Milano Malpensa, Bergamo, Milano Linate, Bologna, Genova, Torino con ritardi dovuti al deicing, gli aeroporti del Nord Est, Pisa, Firenze, Pescara, Reggio Calabria, quelli della Sicilia e della Sardegna. Non operativo lo scalo di Perugia che riaprirà a breve. Per quanto riguarda gli scali romani, Roma Fiumicino al momento ha un’operatività ridotta, con una sola pista aperta. Sono in corso le operazioni di deicing degli aeromobili e vi sono dei ritardi rispetto agli orari di programmazione dei voli. A Roma Ciampino sono in corso le operazioni per rendere agibile la pista che sarà riaperta a breve.