Da 20 a 769 milioni di dollari, decollano gli utili di Cargolux nel 2020

Ricavi a 3,171 miliardi di dollari (contro i 2,259 del 2019, +40%), Ebit a 991 milioni (a fronte di 114 nel 2019, +769%), utili addirittura a quota 768,7 milioni (erano 20 nel 2019, +3.700% circa).

Questi i numeri che riassumono l’andamento senza precedenti di Cargolux nel 2020,  resi noti dallo stesso vettore lussemburghese. Nel corso dell’anno più singolare nella storia delle spedizioni aeree, la compagnia ha detto di avere gestito merci per 1.107.071 tonnellate (+9,7% sul 2019), con un load factor del 68,7% (3 punti percentuali in più rispetto all’anno prima).

Significativo che, a commento di questi risultati record, chiaramente frutto della situazione eccezionale creatasi con la pandemia, Carogolux abbia voluto sottolineare però anche di avere, durante l’anno, “onorato tutti i blocked space agreement siglati con la clientela nonostante questi presentassero condizioni meno favorevoli” (per la stessa Cargolux, si suppone rispetto a quanto avrebbe potuto ottenere da vendite sul mercato spot).

Rispetto al 2021, infine la compagnia ha preferito non sbilanciarsi e nel suo outlook ha evdienziato genericamente che “la supply chain continuerà a fare affidamento sugli aerei merci per far sì che le catene logistiche continuino a funzionare, finanto che la maggior parte degli aerei passeggeri a lunga percorrenza resterà a terra”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY