Cresce la preoccupazione a Pisa dopo l’addio di Fedex

01/07/2019 FedEx Dublin Photo: Johnny Bambury-no reproduction fee

Il trasferimento del volo di Fedex da Pisa a Bologna sta generando preoccupazioni nello scalo toscano rispetto alle prospettive del Cargo Village. La scorsa settimana la notizia del ‘dirottamento’ del collegamento operato dal corriere con il suo hub parigino era stata riportata da alcune testate locali, che riferivano di rassicurazioni ricevute dalla compagnia rispetto al mantenimento delle attività a terra, che occupano 30 dipendenti.

L’interrogazione in materia presentata dalla capogruppo M5s in consiglio regionale della Toscana, Irene Galletti, ha ricevuto un riscontro – riporta PisaToday – da parte dell’assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità Stefano Baccelli.

Quest’ultimo ha infatti riferito che il cambio di rotta del vettore rientra nell’armonizzazione del suo network con quello di Tnt, che ha portato quindi la prima a operare sugli scali dove già era attiva la seconda impiegando aerei più grandi. Baccelli ha sottolineato che Fedex rimarrà attiva a Pisa gestendo dal magazzino spedizioni via terra. La risposta è stata però giudicata insoddisfacente da Galletti per la carenza di dettagli che avrebbero dovuto essere forniti da Toscana Aeroporti, società di gestione dello scalo, e perché non offre indicazioni rispetto alle prospettive future del Cargo Village.

 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY