Coros dovrà pagare 430mila euro di TFR

La cooperativa Coros, attiva nella Cargo City di Malpensa, dovrà versare il TFR ai lavoratori che sono stati poi assunti direttamente da MLE-Bcube. Lo ha stabilito ieri con una sentenza il giudice del lavoro cui si erano rivolti gli stessi dipendenti, supportati dal sindacato CUB.

Una nota della Confederazione Unitaria di Base evidenzia infatti che “a 5 mesi dal licenziamento da parte della coop Coros, gli oltre 300 lavoratori interessati non hanno ancora ricevuto il TFR”.

Come noto, una parte degli addetti che già lavoravano per MLE-BCube dallo scorso 1 gennaio è stata assunta direttamente dall’azienda (sulla base dell’intesa raggiunta con la sigla sindacale lo scorso ottobre), “senza che però – sottolinea la CUB – le società interessate abbiano provveduto a pagare ai lavoratori il TFR”.

La sentenza di ieri dispone che il trattamento di fine rapporto venga versato ai primi 63 lavoratori che hanno promosso il ricorso, scrive ancora la CUB. Il pagamento dovrà avvenire entro 10 giorni dalla notifica del provvedimento con relativi interessi delle somme ai lavoratori, pena il pignoramento dei beni. Nella sua nota la sigla sindacale evidenzia che ulteriori iniziative legali sono in corso per i lavoratori della coop Coros che non sono stati assunti da MLE-BCube.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY