Consorzio Logico ricorrerà contro la sentenza pro-lavoratori a Malpensa

Non è ancora detta l’ultima parola sul fatto che il match legale che vede coinvolti i lavoratori delle cooperative attive alla cargo city dell’aeroporto di Malpensa sia stato vinto da Cub Trasporti. Consorzio Logico, l’azienda che di fatto vendeva a handler come Alha servizi tra cui la fornitura di personale da impiegare nei magazzini, ha fatto sapere infatti a AIR CARGO ITALY che intende presentare ricorso contro la decisione del tribunale di Busto Arsizio che ha riconosciuto ai lavoratori delle cooperative Sltm e poi Ncl arretrati per 300mila euro.

“La causa della CUB è scaturita da un’ispezione del Ministero del lavoro di cui siamo stati oggetto nel 2015. L’anomalia è che la CUB ha stravolto le risultanze di tale ispezione, richiedendo nella causa importi maggiorati anche  di 4/5 volte, basati su dati non aventi fondamento” spiega Consorzio Logico in una nota. Che poi prosegue dicendo: “La NCL aveva richiesto, così come di prassi avviene, una CTU al tribunale di Busto, affinché un professionista riconosciuto, certificato e soprattutto ‘super Partes’ potesse stabilire l’esattezza dei conteggi. L’udienza del 5 ottobre si era conclusa con una dichiarazione del giudice ‘rifletterò sulla CTU’. Per tale motivo ricevere una sentenza avversa già in data 9 ottobre, in contrasto con quanto stabilito dall’Ispettorato del Lavoro, ci ha lasciato basiti e sbigottiti”.

Consorzio Logico sta dunque già preparando l’appello contro questa decisione del tribunale del lavoro e a questo punto sarà necessario attendere questo ulteriore pronunciamento per per capire quale sarà l’epilogo della vicenda.