Classifica logistica merci in Italia: ancora Savino Del Bene al vertice

L’ultima classifica dei primi mille operatori della logistica merci in Itala si apre con un podio identico rispetto a quello dell’anno precedente. Medaglia d’oro a Savino Del Bene, medaglia d’argento a Dhl e medaglia di bronzo al corriere espresso Brt.

La “classifica dei primi mille” (edizione 2020) come ogni anno viene pubblicata da Il Giornale della Logistica e si basa in quest’ultima edizione sui dati di bilancio del 2108 comparati a quelli del 2017.

Dallo scorso anno uno spedizioniere, Savino Del Bene appunto, guida questa speciale graduatoria con un fatturato di 1,55 miliardi di euro (in crescita rispetto a 1,48 miliardi di un anno prima) e un utile di 28,9 milioni (in calo da 33 milioni).

Al secondo posto si conferma un operatore logistico a 360° come il gruppo tedesco Dhl il cui fatturato nel 2018 è salito in Italia a 1,53 miliardi di euro (da 1,42 miliardi) mentre il risultato netto è stato pari a 36,8 milioni (in crescita da 28,1 milioni).

In terza posizione il corriere espresso Brt che può vantare un volume d’affari pari a 1,41 miliardi (da 1,37 miliardi dodici mesi prima) e un utile di 21,1 milioni (in discesa da 28,6 milioni).

A lunga distanza insegue in quarta posizione il gruppo altoatesino Fercam che a livello consolidato ha generato un fatturato pari a 814 milioni di euro (in aumento da 754 milioni) e un risultato netto pari a 9,3 milioni (dai 7,8 milioni di un anno prima).

Al quinto posto di questa speciale classifica è salita Arcese Trasporti con 687 milioni di fatturato (da 667 milioni) e un risultato netto positivo di 19,3 milioni (da 18,6 milioni), superando Ups Italia il cui volume d’affari è sceso da713 milioni a 684 milioni mentre l’utile è salito da 13,8 a 22,1 milioni di euro.

Scambio di posizioni anche fra Dsv e Schenker Italiana: quest’ultima è salita al settimo posto con quasi 677 milioni di euro di fatturato (da 631 milioni dell’anno precedente) e un utile sostanzialmente stabile a 7,2 milioni di euro. Costante è rimasto anche il volume d’affari di Dsv in ottava posizione con 663,5 milioni di euro di fatturato e un risultato netto in crescita a 24,4 milioni, da 17,2 di un anno prima.

Al nono posto della classifica dei mille si conferma Kuehne Nagel con poco meno di 643 milioni di fatturato (da 622 milioni) e un utile in calo a 8,2 milioni di euro (da oltre 12 milioni).

La top 10 degli operatori della logistica merci in Italia si chiude con Gls Italy (che scala ben tre posizioni scalzando B Cube Holding dai primi dieci) che nel 2018 ha ottenuto un fatturato di 552 milioni (da quasi 473 milioni) e un significativo utile di 74 milioni (dai 62,5 dell’anno prima) che la rende la società con il migliore risultato netto in assoluto fra le prime dieci.

Nelle successive dieci posizioni si classificano Sda Express Courier, Havi Logistics, Bcube Holding, Jas Jet Air Service (che a livello di gruppo vanta un fatturato consolidato simile a quello di Savino Del Bene ma la testa finanziaria è negli Stati Uniti per cui non è riportato in questa classifica limitata al mercato italiano), Transmec, Geodis, Ceva Logistics Italia, Contship Italia, Gruber e Dhl Exel Supply Chain Italy.

Merita una nota a parte la rapida scalata di Amazon Italia Logistica (dalla 29ma alla 26ma posizione in classifica) che nel 2017 fatturava 199 milioni e un anno più tardi era già salita a 265 milioni con un risultato netto positivo rispettivamente di 6,8 e 8,6 milioni di euro.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY